Categoria: 

SLALOM ALLE PIRAMIDI 2018 - POSTALESIO (SO)

Sottotitolo: 
Nell'albo d'oro le firme di Ugo Pedrolini & Lucia Moraschinelli. Classifiche on line!!!

26/11/2018

Nuovo percorso, personaggi familiari, emozioni indimenticabili. Va in archivio un'altra bella edizione.....

Come ogni anno lo SLAlom alle Piramidi a Postalesio, comune della provincia di Sondrio nel cuore della Valtellina, regala emozioni splendide ed un percorso molto muscolare. Sotto un cielo sereno e un sole caldo con una partenza letteralmente sopra le nuvole, 210 corridori e 340 camminatori hanno potuto godersi la fine della stagione di corse in montagna con 8.4 km su vecchi sentieri (4 km per la camminata).

 

«L’idea per lo SLAlom e nata 4 anni fa - spiega Dario Cattaneo, organizzatore-. L’obiettivo principale è e rimane quello di raccogliere fondi per la ricerca di una cura alla SLA e sostenere Aisla Onlus, una causa che ci tocca personalmente.” E sorridente ammette che la scusa è buona per “scoprire vecchi sentieri e vivacizzare il nostro piccolo paese».

 

 

 

La SLAlom continua a crescere ogni anno per motivi diversi, tra cui una crescente attenzione per Aisla Onlus e la scelta degli organizzatori di cambiare il percorso ogni anno, facendo rivivere luoghi quasi dimenticati. Questo significa tanto lavoro, ma anche grandissima soddisfazione per ogni partecipante.

 

Per 2018, il percorso è stato modificato ancora, però come sempre le Piramidi - un fenomeno geologico naturale – non potevano mancare. Con 640 metri di dislivello, lo SLAlom rappresenta una vera gara di corsa in montagna, con forti atleti locali a guidare il gruppo. Alla gara ha partecipato anche il mitico Carluccio Bordoni, campione italiano 50 km master 65.

Con i loro padroni hanno partecipato anche diversi cani, percorrendo insieme questi sentieri a testimonianza del successo del Canicross.

 

Fin da subito Ugo Pedrolini della Sportiva Lanzada ha imposto il ritmo, cercando di migliorare il suo tempo della scorsa edizione, seguito da un forte Luca Raschetti che è arrivato secondo. Non da meno Marco Gavazzi che si è classificato terzo, recuperando diverse posizioni durante la discesa. Nella gara femminile la protagonista indiscussa è stata ancora Lucia Moraschinelli, dopo di lei la giovanissima Stefania Bulanti e l’instancabile Barbara Gatti.   

 

In modo non convenzionale, lo SLAlom 2018 ha anche approfittato della partecipazione dei mountain bikers della 360 Valtellina Bike, un gruppo di ciclisti appassionati di sentieri di montagna e di sfide. Dopo essere arrivati fino a Pra’ Lone attraverso la strada e aver tifato tutti i corridori, i bikers hanno percorso diversi tratti dei sentieri appena ripuliti per l’occasione.

Questa gara rappresenta una rinascita per un paese di montagna di circa 600 abitanti, quasi come i partecipanti dello SLAlom. Per il 2019 cosa ci riserva lo SLAlom? Gli organizzatori stanno già valutando nuove opportunità.

 

 

Clicca qui per le classifiche!!

 

(Credito Foto Emmie Collinge/Phil Gale )

Aggiungi un commento