EOLO FIDAL MOUNTAIN AND TRAIL GRAND PRIX 2017

EOLO FIDAL MOUNTAIN AND TRAIL GRAND PRIX 2017 - Eolo sulla maglia azzurra della corsa in montagna

EOLO FIDAL MOUNTAIN AND TRAIL GRAND PRIX 2017

Eolo sulla maglia azzurra della corsa in montagna

17/03/2017 - Scritto da: Redazione - letto 132 volte

L'azienda leader nel campo di internet veloce e banda larga sarà anche il title sponsor del circuito di 15 tappe da aprile a novembre...

Movimenti di altissimo livello al vertice e in rapida espansione alla base: sono la corsa in montagna e il trail in Italia che questo pomeriggio a Milano, nella sede del Comitato Regionale FIDAL Lombardia, hanno vissuto un battesimo importante, quello dell’EOLO FIDAL Mountain and Trail Grand Prix 2017. Si tratta di un circuito che partirà l’8 aprile per chiudersi il 5 novembre, basato su 15 prove suddivise in tre coppe di specialità: Mountain Classic Cup, Vertical Cup e Trail Cup. Sette mesi di sfide che vedranno i 4500 atleti attesi al via inseguire la vittoria nella classifica finale o nelle singole “coppe”, alla stregua di quanto avviene per la Coppa del Mondo di sci: un modo accattivante di riunire nello stesso percorso le più importanti prove della montagna e del trail italiane.

Il Grand Prix avrà una marcia in più grazie a EOLO, title sponsor del circuito e azienda leader nel campo di internet veloce e banda larga che da quest’anno imprimerà il suo marchio anche sulla maglia azzurra della corsa in montagna. Dopo gli onori di casa svolti dal segretario generale del Comitato Regionale FIDAL Lombardia Luca Steis (che ha portato i saluti del presidente Gianni Mauri) è stato il presidente di EOLO (e appassionato trail runner) Luca Spada a prendere la parola: “EOLO è nata portando internet in località montane non facilmente raggiungibili, quegli stessi luoghi che oggi sono fantastici ambienti di gara. La nostra azienda è nata in montagna e con questa partnership ambisce a far conoscere non solo questa bellissima disciplina ma anche luoghi fantastici”. La partnership di EOLO è anche con Runcard: la prima Runcard “green” legata a corsa in montagna e trail è stata consegnata oggi (in formato “maxi”) al presidente Spada.

A proporre il punto tecnico e organizzativo è stato il responsabile tecnico nazionale di montagna, trail e ultradistanze Paolo Germanetto: “Il circuito di gare nasce con l’intenzione di creare un “tessuto” di caratteristiche organizzative e livello tecnico comuni, che possa garantire anche maggiore visibilità a un prodotto tecnico e agonistico importante. Alla Festa del Cross di Gubbio altri organizzatori mi hanno chiesto se in futuro potessero entrare nell’EOLO FIDAL Mountain and Trail Grand Prix: è proprio il circolo virtuoso che speravamo di innescare”.

A proposito di maglia azzurra, nella conferenza stampa ha avuto spazio anche il doppio Mondiale (distanze classiche e lunghe distanze) previsto a Premana (Lecco) tra il 29 luglio e il 6 agosto con le parole appassionate di Filippo Fazzini, mentre la nuova divisa della Nazionale griffata EOLO è stata presentata da tre “big” della nostra corsa in montagna: Bernard Dematteis vicecampione mondiale 2015 e secondo agli ultimi Europei dopo aver lasciato il successo al gemello Martin in un arrivo che ha commosso il mondo, la valtellinese Alice Gaggi, iridata 2013 e vicecampionessa d’Europa lo scorso anno, e Francesco Puppi, bronzo mondiale delle lunghe distanze nel 2015.

15 TAPPE, 3 COPPE - Casto (BS), Albavilla (CO), Arco (TN), Malonno (BS), Margno Pian delle Betulle (LC), Montagna in Valtellina (SO), Ceresole Reale (TO), Chiavenna (SO), Primiero (TN), Sant'Eufemia a Maiella (PE), Gavirate (VA) e Segni (LT): ecco le località che accoglieranno le tappe dell'EOLO FIDAL Mountain and Trail Grand Prix 2017. Dalle vette e dalle valli dell'arco alpino tra Lombardia, Piemonte e Trentino, passando per l'Appennino abruzzese fino ai Monti Lepini nel Lazio. Il programma gare sarà articolato su 15 prove, da aprile a novembre, suddivise in tre coppe di specialità: EOLO Mountain Classic Cup, EOLO Vertical Cup ed EOLO Trail Running Cup.

IL 2017 AZZURRO - La maglia azzurra EOLO esordirà in Italia e già per un Mondiale. Accadrà sabato 10 giugno a Badia Prataglia (Arezzo) per la rassegna iridata di trail, primo appuntamento di un 2017 che vedrà gli azzurri impegnati spessissimo in casa. Oltre al trail l’Italia ospiterà entrambi i Mondiali della corsa in montagna, per la prima volta nella stessa località: a Premana (Lecco), in Valsassina, tra il 29 luglio e il 6 agosto si vivrà un’esaltante settimana iridata prima con il campionato del mondo delle distanze classiche (per l’Italia è la sesta volta dal 2000 a oggi: l’ultima occasione fu nel 2014 a Casette di Massa) e poi con la rassegna delle lunghe distanze, specialità in cui l’Italia difenderà l’oro vinto da Alessandro Rambaldini e che si svolgerà nel contesto del 25esimo Giir di Mont, che proprio oggi apre le iscrizioni per i tesserati FIDAL che non competeranno con i colori delle rappresentative nazionali. Se tre Mondiali sembrano pochi le maglie azzurre EOLO faranno gli onori di casa anche per la WMRA International Youth Cup, di fatto il “mondiale” degli Under 18: appuntamento a Gagliano del Capo per una storica prima volta della Puglia. Non si gareggerà con i colori delle nazionali ma in Italia si aprirà pure la WMRA World Cup: a ospitarla Arco di Trento domenica 28 maggio contestualmente alla terza prova della Mountain Classic Cup.

LE DATE DELLE MANIFESTAZIONI INTERNAZIONALI 2017

10 giugno: Campionati Mondiali di trail, Badia Prataglia

24 giugno: WMRA International Youth Cup, Gagliano del Capo

8 luglio: Campionati Europei di corsa in montagna, Kamnik (Slovenia)

15 luglio: International Snowdon Race (incontro internazionale), Llamberis (Galles)

30 luglio: Campionati Mondiali di corsa in montagna, Premana

6 agosto: Campionati Mondiali di lunghe distanze di corsa in montagna, Premana

UNA MONTAGNA DI MEDAGLIE - 85 ori, 55 argenti e 41 bronzi: sono 181 le medaglie che l'Italia della corsa in montagna ha collezionato ai Campionati del Mondo dal 1985 ad oggi. Numeri che confermano la qualità e la lunga tradizione vincente degli azzurri in questa specialità a livello internazionale. A questi vanno ad aggiungersi altri 7 metalli conquistati ai Mondiali di Trail, rassegna di più recente istituzione dove, tra podi indviduali e a squadre, gli azzurri hanno portato a casa 1 oro, 4 argenti e 2 bronzi.


Aggiungi un commento

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.